La democrazia è morta.

Immagino che sia inutile ripetere cosa è successo poco prima di mezzanotte di ieri a proposito delle liste elettorali del PdL per  Lazio e Lombardia. Per questo ci sono i giornali. La mia è invece una breve riflessione. Chiedetevelo: come mai tutti gli altri casi di anomalie o difetti nella presentazione di liste elettorali sono stati affrontati seriamente (cioè semplicemente non ammettendo la lista in questione, come prescrive la Legge) e adesso invece addirittura si passa all’interpretazione della Legge attraverso un decreto legge firmato di notte da un Presidente della Repubblica succube e senza attributi (non me ne voglia Napolitano, parlo da suo “fan” profondamente deluso…!)? Quando ci sveglieremo e ammetteremo a noi stessi di vivere in regime di pre-dittatura? La democrazia italiana è ormai una scatola vuota.

R.I.P.

Annunci

2 risposte a “La democrazia è morta.

  1. si, lo è. Da molti anni però e quello che viviamo adesso non poteva che essere il normale seguire del tempo in una nazione che non è mai esistita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...